Crea sito
 
Sky presenta un amico
Solo con Sky puoi avere un palinsesto completo: Sport, cinema,serie tv,documentari e canali speciali. Se è attiva la promozione abbonati a Sky con il seguente codice amico: 106910341 Comunicando il codice potrai entrare in Sky con un’offerta speciale .

 
Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.
 
blog segnalato
Blog da seguire


 
 
tweet
 
Statistiche
Visite: 327301

Motd

Benvenuti su Palinsesto

Questo blog è un sito di appunti sulla gestione di un network di siti collegati fra loro.  Come gestire i blog, come risolvere i problemi, come aumentare il traffico, come guadagnare. Ogni volta che affronto uno di questi problemi prendo appunti su questo blog.

Inoltre segnalo altre notizie interessanti su internet e la rete.

Puoi trovare tutte le mie news su :

https://www.facebook.com/blogdaseguire

https://www.google.com/+salvatoreseguimi


Seeweb presenta TrueMail: la soluzione di posta elettronica pratica e sicura

Argomento:  news

Seeweb lancia un nuovo servizio di posta elettronica pensato per chi vuole la massima
sicurezza e semplicità d’uso anche da mobile.
Il Cloud Provider italiano Seeweb alla storica offerta di prodotti in cloud, server dedicati e hosting,
oggi affianca una soluzione innovativa progettata dal team tecnico Seeweb esclusivamente per
gestire posta elettronica e adatta a clienti e aziende di tutte le dimensioni.
Il nuovo prodotto prende il nome di TrueMail ed è disponibile con vari tagli, a partire dal pacchetto
con 5 GB di spazio e 5 caselle email fino a quello da oltre 1000 GB e 1000 mailbox.
TrueMail è la soluzione di posta elettronica di Seeweb che, grazie alla sua tecnologia altamente
scalabile e affidabile, permette di gestire le proprie caselle email con il massimo della semplicità e
della sicurezza, da qualunque tipologia di device.
Il servizio è caratterizzato da un altissimo livello di protezione antispam grazie ad un sistema
centralizzato che si basa su un elevato numero di controlli locali e servizi di reputazione che
valutano continuamente l’IP, il dominio del mittente e il comportamento del suo mail server.
Il pannello a disposizione del cliente è di tipo Plesk e prevede una gestione su più livelli: tramite un
account administrator, e l’accesso via webmail per tutti gli altri account. Il cliente che acquista un
account TrueMail potrà creare più servizi per tutti i domini che vuole e rivenderli a terzi.
Oltre al potente filtro antispam, la sicurezza di TrueMail è offerta anche dal backup giornaliero
incluso nel costo. Un backup gestito da Seeweb a cui il cliente potrà richiedere eventuali restore.
Inoltre, lo spazio da assegnare alle caselle è allocabile a piacere, direttamente da pannello.
Con contratto annuale, è a fatturazione mensile già a partire dal piano da 80 GB e 80 caselle.

 

[comunicato stampa Seeweb]

Pubblicato Giovedi 27 Luglio 2017 - 15:41 (letto 757 volte)
Read Leggi tutto Comment Commenti? Print Stampa

Web e Marketing: un'accoppiata vincente

Argomento:  news

Secondo i dati Nielsen relativi al primo trimestre 2017, gli investimenti nel mercato pubblicitario sono in calo del 1,6% rispetto al primo trimestre 2016, ma andando ad analizzare i numeri nel dettaglio vediamo che mentre sono in forte calo gli investimenti pubblicitari nella stampa e nella tv i dati sono piuttosto altalenanti, ma chiudono comunque con un +0,6%, il mercato del marketing digitale cresce del 2% rispetto all'anno precedente.

Secondo un'altra ricerca gli investimenti pubblicitari degli operanti nel mercato del lusso sono in costante crescita in tutti i media, ma si prevede che circa l’87% della crescita della spesa pubblicitaria tra il 2016 e il 2018 sarà dovuto proprio al digital. Entro il 2018 il web sarà il media più utilizzato per la comunicazione del lusso, arrivando a raggiungere una quota del 30,6%, superando la tv che si attesterà al 29,9%.

La pubblicità digitale stà crescendo, attirando sempre più gli investimenti delle aziende, per il semplice motivo che funziona.

Ormai il web è sempre con noi, letteralmente in tasca, ne facciamo un uso sempre più frequente e l'attenzione che dedichiamo al piccolo schermo è maggiore di quella che dedichiamo alle interruzioni pubblicitarie in tv e sui giornali. La sensazione è che mentre la pubblicità in tv, che interrompe la nostra serie tv preferita, sia mal tollerata, i piccoli banner pubblicitari non intrusivi che troviamo su una pagina web vengano percepiti quasi come un servizio aggiuntivo. (gli advertising non intrusivi, che non occupano il testo, che non bloccano le pagine ecc).

Il web offre ai pubblicitari qualcosa che tv e radio e soprattutto la carta stampata, non possono offrire: la pubblicità personalizzata.  Si parla tanto male della profilazione degli utenti, dei cookie che raccolgono dati personali, ma diciamo la verità: non sento invasa la mia pricacy e visto che il banner pubblicitario è essenziale per l'esistenza del sito web che visito tutti i giorni, sono più contento che mi proponga qualcosa di mio interesse piuttosto che pubblicità a caso.

e si prevede che circa l’87% della crescita della spesa pubblicitaria tra il 2016 e il 2018 sarà dovuto proprio al digital. Entro il 2018 il digital sarà il media più utilizzato per la comunicazione del lusso, arrivando a raggiungere una quota del 30,6%, seguito dalla tv con il 29,9% e dalla stampa con il 29,7%. 
Scopri di più su http://www.engage.it/ricerche/nel-2018-il-digital-sara-il-media-principale-per-gli-investimenti-adv-del-lusso/105943#UGwZmVzxltdKHXY5.99

 

Pubblicato Domenica 18 Giugno 2017 - 11:00 (letto 351 volte)
Read Leggi tutto Comment Commenti? Print Stampa

Seeweb organizza l’Hacking Contest Music of the Atoms

Argomento:  network

Il Cloud Provider italiano Seeweb ha organizzato l’Hacking Contest Music of the Atoms, una nuova sfida dedicata alla sicurezza dei sistemi informatici che metterà alla prova le abilità informatiche dei partecipanti.

Seeweb è tra l'altro l'architettura su cui si poggia TopHost, l'hosting che ho scelto per i miei progetti più importanti per il suo rapporto qualità/prezzo.

Seeweb presenta l’Hacking Contest Music of the Atoms

L’Hacking Contest organizzato da Seeweb è aperto a tutti ed è suddiviso in tre manche differenti, all’interno delle quali sono collocati tre obiettivi. Iniziato lo scorso 15 maggio, il contest prosegue con la sua 3° e ultima manche che avrà inizio giovedì 25 maggio 2017 alle ore 10,00 e terminerà mercoledì 31 maggio alle ore 10,00. La terza manche è caratterizzata da un obiettivo e un finalista che potrà portarsi a casa il premio consistente in una KeyGrabber USB KeyLogger.

Si ha a disposizione una settimana di tempo per avventurarsi in un percorso di enigmi da decifrare alla ricerca di vulnerabilità, analisi forense ed ostacoli da affrontare per completare la missione assegnata. Mercoledì 31 maggio 2017 alle ore 10,00 verranno comunicati i nomi dei tre hacker finalisti, e del primo classificato della terza manche, sulla pagina ufficiale Facebook di Seeweb.

Per partecipare basterà andare sul blog Seeweb al link https://blog.seeweb.it/seeweb-hacking-contest-2017/ e seguire le istruzioni. Ogni concorrente potrà comunicare al team Seeweb una sola soluzione. Più tentativi con soluzioni diverse (o una sola comunicazione con più soluzioni) non verranno prese in considerazione.

Ricordiamo che il regolamento di partecipazione al contest è disponibile presso il blog ufficiale Seeweb.

Per Informazioni
https://www.seeweb.it
https://blog.seeweb.it/
https://www.facebook.com/seeweb.it
https://twitter.com/seeweblive

[comunicato stampa Seeweb]

Seeweb è una società leader nei servizi di Cloud Computing, Hosting e Datacenter. Presente in Italia con quattro datacenter certificati (Milano, Sesto San Giovanni e Frosinone), è un marchio simbolo di servizi di alta qualità unici quanto a tecnologia, scalabilità e rapporto prezzo/prestazioni. Tra i primi registranti di domini in Italia e primi in assoluto nell’introdurre sul mercato italiano soluzioni cloud (2009), fornisce una vasta gamma di prodotti e servizi in ambito SaaS, IaaS e PaaS, nonché soluzioni che vanno dall’hosting condiviso al server dedicato, dallo streaming alla colocation. Seeweb si rivolge al mercato internet fornendo soluzioni tecnologiche per la presenza in rete che sono sviluppate da un team qualificato di tecnici e account manager sempre disponibili a fornire risposte concrete e innovative. Gli obiettivi Seeweb sono da sempre quelli di sviluppare un’offerta completa e integrata di prodotti che soddisfano i fabbisogni dei clienti, fornire prodotti a prezzi competitivi, garantendo tecnologia, affidabilità e sicurezza e instaurare con i clienti relazioni commerciali stabili, improntate sulla serietà e trasparenza.

Pubblicato Mercoledi 24 Maggio 2017 - 18:40 (letto 279 volte)
Read Leggi tutto Comment Commenti? Print Stampa

https:// quando non serve e Google esagera

Argomento:  network

Basta una S a fare la differenza.

L'HTTP è il protocollo utilizzato per navigare il Web. Tutto il traffico HTTP avviene, sia in ricezione che in trasmissione, mediante il protocollo TCP/IP, in chiaro .

L'HTTPS è una variante dell'HTTP che impiega, oltre al protocollo TCP/IP, il livello SSL - Secure Sockets Layer - che si occupa della crittografia e dell'autenticazione dei dati trasmessi. I dati in ricezione e trasmissione sono crittografati.

I siti possono usare sia HTTP che HTTPS, ma solo quest'ultimi garantiscono agli utenti una connessione sicura.

Ma non sempre c'è bisogno di una connessione sicura.

Se stai leggendo queste pagine non ti ho chiesto un nome utente, una password, una registrazione. Non ti ho chiesto la tua email, non ti ho chiesto, ne visibilmente ne in maniera nascosta al tuo browser, alcun dato.

Perciò per questo sito e per la maggioranza dei siti online, HTTPS è totalmente inutile: non c'è nulla da proteggere.

Però Google ha deciso di imporre a tutti il sistema HTTPS.

Adesso se usi Chrome ed apri un sito HTTP ti viene segnalato con un simbolino discreto che la comunicazione non è sicura.

google richiede https

Sappiamo già che più avanti il messaggio sarà molto meno discreto ed anzi in evidenza.

Sappiamo già che più avanti chi non userà HTTPS sarà penalizzato nelle ricerche su google.

Google imporrà HTTPS anche ai siti dove non c'è nessun bisogno di criptare i dati, perchè non ci sono dati da criptare.

HTTPS:// ha un costo

Perchè google vuole imporre il sistema sicuro a tutti, anche dove non ci sono dati da proteggere ?

Per chi gestisce un sito https ha un costo.

Innanzitutto il certificato è a pagamento e mai pagherò per mettere al sicuro questo sito, che è già sicuro così non avendo neanche un modulo di registrazione.  Ci sono dei sistemi che offrono il certificato gratuito, ma non risolvono tutti i problemi.

Installare il certificato significa rivedere tutte le url del sito, i richiami alle immagini, modificare .htaccess ed altre impostazioni del sito. Operazioni che richiedono cautela, capacità e conoscenze che non sono alla portata di tutti.

Passare da http:// a https:// significa passare da un web accessibile a tutti ad un web in cui solo gli informatici possono lavorare.

Intanto anche Firefox (ma non era per il web libero ?) si è adeguata.  

firefox richiede https

Microsoft Edge non ancora, ma immagino che lo farà presto.

Gli utenti medi saranno spaventati

Avete presente la ridicola cookie Law ? Tutti i siti devono lanciare un messaggio in cui si dichiara che si usano dei cookies.  La maggioranza dei cookies sono necessari al funzionamento del sito e non raccolgono dati degli utenti. Il messagigo è totalmente inutile, la maggior parte degli utenti chiude il messaggio senza più leggerlo o ha installato dei plugin che lo nascondono automaticamente.  In questi casi gli utenti hanno capito che un allarma lanciato su tutti i siti equivale a non lanciare nessun allarme.  Il messaggio sui cookies dovrebbe essere lanciato solo sui siti che fanno proliferazione dei dati degli utenti. Altrimenti non c'è nulla da accettare.

 

Per https ho paura che non sarà la stessa cosa. Il browser che griderà che il sito non è sicuro, porterà la maggior parte degli utenti a lasciare immediatamente il sito, anche se non ha nessuna colpa, visto che non richiede nessun dato all'utente e non c'è nulla da crittografare. 

Ma google ha lanciato la sua campagna e l'unica cosa da fare sarà contare i siti morti per questo.

 

Pubblicato Domenica 19 Febbraio 2017 - 11:06 (letto 511 volte)
Read Leggi tutto Comment Commenti? Print Stampa

Ufficiale: OkNotizie chiude

Argomento:  people

Questa l'email ricevuta dallo staff di OkNotizie, popolare e storico sito di social news che fa capo a Virgilio.it .

 

Caro utente,

ti informiamo che, a decorrere dall’1 Febbraio 2017 e nel rispetto di quanto previsto dalle condizioni generali di contratto in essere, Italiaonline S.p.A. cesserà di erogare il servizio denominato OKNOtizie.

Ma tu non perdere la tua voglia di partecipare: puoi comunque continuare a dire la tua, proporre argomenti, informarti, discutere e commentare attraverso altri nostri servizi come Virgilio Genio, Virgilio Forum e MyBlog. Se non li conosci già, scoprili subito!

Lo Staff di Virgilio

Sono molto dispiaciuto per la chiusura di OkNotizie . Nella sua semplicità il miglior social news in circolazione sia per chi voleva diffondere i propri articoli, sia per chi era alla ricerca di letture interessanti .

Nuovo Social News  Offertalink.it/pligg

Sei abituato a postare le tue notizie su OkNotizie ?  Adesso ti serve un alternativa.

Prova  Offertalink.   

Offertalink funziona allo stesso modo di OkNotizie è molto semplice da usare, non c'è pubblicità invasiva .

Segnala tutte le tue notizie sul social news  http://www.offertalink.it/pligg .

Offertalink mette a disposizione anche una directoryhttp://www.offertalink.it/dir

E se hai bisogno di consigli SEO, trucchi per Wordpress dritte per il blog marketing leggi il blog di Offertalink.

Pubblicato Giovedi 22 Dicembre 2016 - 17:54 (letto 754 volte)
Read Leggi tutto Comment Commenti? Print Stampa
Vai alla pagina successiva »
 
 
il tuo IP
54.196.33.246
Cookie policy
 
Login





Lingua del sito:
deutsch english español français italiano português
Freely inspired to Mollio template