Crea sito
 
Sky presenta un amico
Solo con Sky puoi avere un palinsesto completo: Sport, cinema,serie tv,documentari e canali speciali. Se è attiva la promozione abbonati a Sky con il seguente codice amico: 106910341 Comunicando il codice potrai entrare in Sky con un�offerta speciale .

 
Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.
 
blog segnalato
Blog da seguire


 
tweet
 
Statistiche
Visite: 327301

Chi ha paura di Penguin 2.0

network.png

Il motore di ricerca di google non è una cosa stabile e ferma.

L'algoritmo delle ricerche viene continuamente aggiornato, modificato, migliorato in base ai dati di ricerca e navigazione a disposizione di google ed alle nuove tendenze web, secondo se piacciono o non piacciono dalle parti di mountain view.
 
A volte le modifiche al codice dello spider sono più consistenti e vengono presentate come aggiornamenti di versione.  In questi casi molti proprietari di siti web si preoccupano, sono al limite del dramma, in ansia per come potrebbe cambiare la loro posizione nella serp di google.
 
Essere in prima pagina od in seconda pagina per molte aziende significa essere in attivo o essere in perdita, ma anche per i blog amatoriali significa una forbice di visite consistente.
 
Un primo posto per una certa keywords, guadagnato con anni di meticoloso lavoro di indicizzazione potrebbe venir vanificato da nuove linee guida di google.
 
Ma anche in questo caso vale il vecchio adagio male non fare paura non avere.
 
Se si lavora sui contenuti del proprio sito, per fornire informazioni utili ed aggiornate ai propri visitatori, se si mantiene una certa qualità, non c'è nessun pericolo derivante dagli aggiornamenti di google.
 
Se si opera per mostrarsi più ai motori di ricerca che ai naviganti, utilizzando anche tecniche poco lecite, google prima o poi ti scova e ti penalizza, non c'è scampo.
 
L'uscita del nuovo penguin 2.0, il codice che valuta e ricerca i siti spam, con link artificiali, contenuto nascosto e utilizzo anomalo di keywords, rilasciato il 22 maggio non ha invece causato grossi problemi di spostamento nella serp.
 
Google dichiare che solo il 2,5% delle ricerche sono influenzate dal nuovo algoritmo e che il loro interesse è focalizzato nei siti dannosi per gli utenti.
 
Siti che pubblicano argomenti a pagamento e link sponsorizzati, che cercano di solito di non farsi notare troppo da google, in realtà non hanno nulla da temere. La loro attività non è invisa a google, basta che sia fatta alla luce del sole, sia dichiarata e non sia un tentativo di inganno per l'utente.
 
Ed infatti da un controllo post penguin2.0 su 18 miei siti su cui vengono pubblicati articoli sponsorizzati non c'è stata nessuna variazione di PR, Ognuno ha mantenuto il suo PR3, PR2, PR1.  Non che la cosa mi preoccupi eccessivamente.


Pubblicato Giovedi 30 Maggio 2013 - 22:16 (letto 3383 volte)
Comment Commenti? Print Stampa



Le ultime notizie relative a questo argomento

Read Alice TIM dismette alcuni servizi aggiuntivi. (28/02/2019 - 17:51) letto 2084 volte
Read Google+ personale sarà disattivato il 2 aprile 2019 (03/02/2019 - 09:30) letto 1749 volte
Read Seeweb organizza l’Hacking Contest Music of the Atoms (24/05/2017 - 18:40) letto 2897 volte
Read https:// quando non serve e Google esagera (19/02/2017 - 11:06) letto 2897 volte
Read La migliore cookie policy in rete (04/04/2016 - 18:53) letto 2991 volte

Tutte le notizie relative a questo argomento
network.png
 
InterServer Web Hosting and VPS
 
Guadagna vendendo link e articoli sul tuo blog. SeedingUp | Digital Content Marketing
 
il tuo IP
3.235.75.174
Cookie policy
 
Login





Choose your language:
deutsch english español français italiano português
Freely inspired to Mollio template