Google e la (finta) guerra a Teliad e Rankseller .


A quanto pare Google si è arrabbiata sul serio ed ha preso provvedimenti, facendo la voce grossa.

A finire sotto la scure del motore di ricerca sono stati i portali di link marketing teliad e rankseller, due colossi europei che da soli praticamente muovono la maggior parte del mercato dei link.

A google non piace la loro attività, lo sappiamo, che promuove l'incontro tra chi vuole acquistare link sui siti e chi è disposto ad ospitarli.

Google ritiene che questi link comprati compromettano il buon funzionamento del suo motore di ricerca, che si basa fortemente sui backlink per stabilire chi deve essere presentato per primo nei risultati di ricerca.

Perciò nei giorni scorsi Google ha più che penalizzato Teliad e Rankseller. Li ha eliminati dal suo motore di ricerca.

Digitando teliad.de o rankseller.de (le versioni tedesche, originali dei due siti) google non dava risultati diretti ai siti, e neanche cercando le varie versioni europee.

Un grave danno per i due portali, ma durato poco.

In questo momento infatti le due url sono nuovamente nella serp di google, al loro posto.

E' stata una prova di forza, una dimostrazione ai due contendenti, un ammonimento.

Perchè google è tornata indietro, se l'attività dei due link è così distante dalle regole di google ?

Forse lo spiega questa immagine :

annuncio rankseller

Cercando su google.de rankseller in cima ai risultati di ricerca si ottiene una pubblicità adword google che pubblicizza, indovina un po', rankseller ed i suoi servizi di link marketing.

Rankseller è un cliente di google, che non si fa problemi a reclamizzare i suoi servizi tanto dannosi .

Quindi, caro google, predichi bene, fai l'integerrimo, ma poi ? Accetti soldi dai cattivoni ?

In questa diatriba i due portali di rivendita link potranno avere qualche fastidio, cedere su qualcosa, ma alla lunga ne usciranno senza ripercussioni.

Chi deve aver paura delle ripercussioni invece sono i piccoli siti che hanno commercializzato in link e che già si sono visti ridotti il PR in seguito a penalizzazione manuale, segnalata su strumenti per webmaster google, con minacce di cancellazione dalla serp.





Articolo tratto da: Palinsesto - non c'è più la tv - http://palinsesto.altervista.org/
URL di riferimento: http://palinsesto.altervista.org/index.php?mod=read&id=1408568338