Crea sito

Come ripristinare un blog wordpress

Un database mysql contenente utenti, discussioni e commenti di un blog wordpress e uno spazio web completamente vuoto

Come ripristinare velocemente il blog senza perdere i preziosi dati ?

Questa è la situazione che mi sono ritrovato dopo che sul blog è stata segnalata la presenza di un malware che ha portato come cura la cancellazione di ogni file presente sul sito.

Dopo i primi tentativi sembrava che ripristinare il blog fosse lungo e complicato. In realtà una volta scoperto il metodo giusto ripristinare uno spazio con wordpress non richiede molto tempo ed è alla portata di tutti.

Prima di tutto bisogna reinstallare wordpress, scaricando il pacchetto di installazione già tradotto in italiano e caricarlo sul sito tramite FTP.

Lanciando la procedura di installazione di wordpress (www.iltuosito.it/wp-admin/install) i pochi dati necessari da inserire riguardano il collegamento al database sql: host, nome del database, password.

Se si forniscono i dati del vecchio database esistente la procedura di installazione va a buon fine, ma la nuova installazione wordpress inspiegabilmente non collega i vecchi dati presenti sul database, che comunque non vengono cancellati dalla nuova installazione. Ci si ritrova quindi davanti un blog vuoto anche con i dati presenti su sql.

Quindi in fase di installazione bisogna fornire i dati di connessione di un nuovo database, creato per l’occasione, ed al termine della procedura di installazione importare i dati dal backup del vecchio database .

Ma esiste una soluzione migliore.

Dopo aver ricreato il sito appoggiandosi ad un nuovo database, basta aprire il file wp-config.php di wordpress e modificarlo sostituendo le voci relative alla connessione sql con quelle del vecchio database. L’host sarà lo stesso, cambiano nome e password.

A questo punto aprendo il blog ritroveremo il sito completo .

Se si dovesse visualizzare una pagina completamente bianca, niente paura. E’ un problema di tema impostato, che si risolve facilmente.  Accedere all bacheca con www.iltuosito.it/wp-admin/, che funzionerà regolarmente, e dal menù -aspetto- impostare un tema tra quelli di default caricati con l’installazione. 

A questo punto tutto funziona, ma il lavoro non è finito. …


Innanzitutto bisognerà ricaricare il tema grafico che avevamo scelto, per offrire ai nostri utenti la pagina a cui sono abituati.

Dopo bisogna installare tutti i plugin necessari, partendo da akismet per la moderazione dei commenti, il plugin per il backup e tutti quelli che utilizziamo abitualmente.

Bisogna inoltre ricaricare i widget. Questi sono memorizzati nel database, ma solo alcuni ce li ritroviamo impostati automaticamente rileggendo il database. Gli altri vanno reinseriti. Se vogliamo un promemoria di quelli che avevamo impostato, li ritroviamo comunque nel database, scorrendo la cartella wp-option, da cui potremmo addirittura ricopiare il testo di codice da inserire in bacheca aspetto-widget.

La cosa più difficile sarà ricordarsi tutte le personalizzazioni al tema grafico, se sono state fatte e non si è utilizzato un tema child. Ma si tratta di dettagli. A questo punto, in una ventina di minuti, il nostro blog è nuovamente online ed operativo.

Ultima ma importantissima operazione, c’è da recuperare tutte le immagini utilizzate negli articoli, che non sono memorizzate nel database, ma nella cartella wp-content/upload.  Per questo è importantissimo disporre di una copia di backup dei file presenti sul sito, cosa che purtroppo non tutti hanno, visto che molti plugin di backup di wordpress si limitano a salvare il database e non hanno una funzione di backup dei files presenti sul sito.

Se si dispone di una copia di backup, ricaricare la cartella upload sul sito tramite ftp, ma stando attenti che proprio questa cartella non contenga file php o script relativi ai malware che sono stati la causa di tutto. Essendo spesso una cartella dedicata anche al caricamento delle immagini dei commenti, è anche una delle più vulnerabili agli attacchi esterni.